Questo sito utilizza cookie per ottimizzare la tua esperienza online.
Accettando di utilizzare questo sito senza modificare le tue preferenze relative ai cookie, autorizzi l'uso di cookie da parte nostra.
Puoi eliminare e bloccare tutti i cookie di questo sito web, ma alcuni elementi del sito potrebbero non funzionare correttamente

Home / News / Congresso intersocietario SIMFER-SINPIA 2013

Congresso intersocietario SIMFER-SINPIA 2013

  • Mercoledì, 29 Gennaio 2014

In apertura del Congresso intersocietario SIMFER-SINPIA 2013 dal titolo “Nuove strategie nella riabilitazione in età evolutiva dalle Neuroscienze alla pratica clinica” si è svolta la terza edizione del convegno “Il primo ausilio nel progetto riabilitativo del bambino con grave disabilità: approcci e dinamiche”.

Il percorso, iniziato a Roma nel 2011 e proseguito a Verona nel 2012, continua con l’obiettivo di portare a confronto esperienze diverse riconducibili alle numerose realtà professionali che, in ambito riabilitativo e neuropsichiatrico, affrontano quotidianamente le problematiche legate alla valutazione e alla scelta dell’ausilio appropriato da proporre alle famiglie dei bambini che hanno in carico. Anche in questa occasione sono intervenuti diversi relatori, ciascuno con la competenza e la sensibilità di chi sa che affrontare tutto quello che sta intorno alla scelta dell’ausilio non può solamente significare attenzione agli aspetti tecnico-funzionali (per quanto importanti): il vissuto psicologico del bambino e della sua famiglia, le dinamiche di accettazione o meno dell’ausilio, visto talvolta come un ingombrante “intruso”, la capacità di utilizzo appropriato dell’ausilio, gli aspetti sociali e quelli legati all’apprendimento, gli aspetti normativi riguardanti le difficoltà di applicazione del Nomenclatore Tariffario hanno, anche in questa edizione, costituito una piattaforma di confronto che ha dato vita ad un interessante scambio di opinioni tra i professionisti presenti in sala.

Un plauso al dr. Trabacca dell’IRCCS E.Medea La Nostra Famigli di Brindisi, per l’organizzazione attenta e precisa delle tre giornate di lavoro.

La nostra ambizione è quella di concludere il percorso iniziato a Roma con un seminario che riunisca attorno ad un tavolo i gruppi di lavoro che si sono alternati in queste tre edizioni portando la propria esperienza, in modo da evidenziare quelle condotte che, dopo aver preso meglio coscienza delle questioni legate all’accettazione dell’ausilio, hanno cominciato a modificare i propri approcci. Proporremo questo nuovo appuntamento in modo che possano scaturire alcuni “suggerimenti di buona prassi”.

Appuntamento, quindi, al 2014!

Per info e dettagli sul congresso appena passato potete contattarmi al cell 348 601 2173.

Martino

Letto 28620 volte Ultima modifica il Mercoledì, 12 Febbraio 2014 11:14